Marmocchio.it
Vita di coppia con figlio in arrivo
Home » famiglia » Psicologa: Non dare per scontato la Vita di Coppia con un Figlio

Psicologa: Non dare per scontato la Vita di Coppia con un Figlio

La nascita del primo figlio rappresenta una gioia incommensurabile ma anche una piccola grande rivoluzione all’interno della vita di coppia. Non si è più solo marito e moglie ma si diventa anche genitori con nuove implicazioni e responsabilità che vanno affrontate con consapevolezza. Per non farsi cogliere impreparati e farsi travolgere dal cambiamento scopriamo insieme alla psicologa e psicoterapeuta Silvia Caldironi quali possano essere dei semplici accorgimenti per non trascurarsi come coppia.

Neo genitori

Se la nascita del primo figlio porta con se emozioni indicibili è indubbio che la nuova presenza all’interno del nucleo familiare comporti cambiamenti profondi. Gli equilibri consolidati della coppia, anche la più affiatata, inevitabilmente subiscono uno scossone. La quotidianità conosciuta non è più la stessa.

Essere diventati genitori implica la responsabilità di un neonato che dipende in tutto e per tutto da noi. I suoi bisogni diventano la priorità e di conseguenza le abitudini e lo stile di vita della coppia subiscono un’inversione di rotta. La capacità di accettare questi cambiamenti, la consapevolezza che nei primi anni di vita il bambino avrà bisogno di routine è già un passo fondamentale per non cadere in preda all’ansia e allo sconforto.

I rischi per la vita di coppia

Uno dei rischi in agguato è che la coppia veda l’uno nell’altro solo la figura di genitore. La donna è completamente concentrata nel ruolo di mamma ed è sottoposta ad un mix di ormoni che incidono sull’umore, l’uomo si sente messo da parte.

“E’ un rischio che esiste sopratutto nella donna – spiega la dottoressa Caldironi –  quello di farsi completamente assorbire dal ruolo di mamma e di trascurare il marito, che può finire per sentirsi escluso dal rapporto madre/figlio. Questo apre un problema complesso: non solo per il marito, per come può reagire all’esclusione, ma anche per il bambino stesso. Il piccolo seppure trovandosi in una specie di prolungamento, per forza di cose, del rapporto pre -natale esclusivo con la madre, è importante “avverta” la presenza, nella mente di lei, di un terzo importante, di un riferimento continuo e del desiderio della madre per questo “altro“.

Prosegue la dottoressa: ” E’ importantissimo il padre nella formazione del senso di realtà. La figura paterna permette al bambino di uscire dall’illusione di un’eterna simbiosi, una sorta di “paradiso terrestre” che col tempo però non rimarrebbe tale e  immutato. Grazie al papà il bambino si misura con la realtà, entra nel mondo, diventa individuo differenziato”.

vita di coppia con figli, momento a due
vita di coppia con figli, momento a due

Vita di coppia, tutelare la relazione

Non è facile nei primi tempi definire i nuovi ruoli ma è importante avere coscienza dei cambiamenti in essere. Se prima tutto verteva intorno ai progetti, desideri, passioni di due persone innamorate, ora le attenzioni saranno assorbite dal nuovo arrivato. Non c’è nulla di cui spaventarsi, la cosa da non perdere di vista è però il non trascurare quel che c’era prima dell’arrivo del piccolo.

Un semplice ma per nulla scontato suggerimento dell’esperta Silvia Caldironi per affrontare questo nuovo momento è quello di parlare.  “E’ importante essere sempre ben consapevoli di ciò che si sta vivendo, di ciò che ci si aspetta o meno dall’altro. E’ importante il dialogo, il confronto su quello che accade, la denuncia al partner dei propri vissuti di frustrazione se esistono”.

Quindi superato il primo momento di smarrimento nell’essere diventati genitori è necessario come coppia trovare il giusto equilibrio tra l’essere genitori e l’essere amanti.

“Se la coppia entra in uno stato di sofferenza – conclude la psicologa Caldironi – è fondamentale farsi aiutare da un’esperto, che aiuti a superare il momento di difficoltà. A volte non si parla proprio dando “per scontato” che la coppia comunque c’è. Avere un figlio è un’occasione importante di approfondimento della conoscenza reciproca”.

Parlare quindi ma non solo di poppate e pannolini. Il confronto aperto attraverso il dialogo sarà un momento di crescita per la coppia. La relazione di coppia va protetta fin dai primi mesi, alimentando quotidianamente la complicità e l’intesa evitando una crisi di coppia ed i dubbi su come superare un tradimento.

I tempi della vita di coppia

E’ doveroso che la vita di coppia si ritagli degli spazi a due non solo quando la stanchezza, l’ansia o lo stress hanno la meglio. Quindi cogliamo anche piccole occasioni per essere “coppia”: una serata fuori, un piccolo regalo, uno sguardo complice, una coccola inaspettata,  un bagno caldo insieme, un sorriso innamorato.

Bando ai sensi di colpa. Una coppia felice e appagata trasmetterà poi questo benessere inevitabilmente anche ai figli. Vedere mamma e papà innamorati l’uno dell’altra infonderà quella sicurezza per crescere e diventare un giorno adulti capaci di amare.

 

Continua a leggere su marmocchio

 

Iscriviti alla newsletter