Marmocchio.it
Vita di coppia complice in cucina
Home » famiglia » Vita di coppia con figli piccoli, è giusto lasciarli per una serata?

Vita di coppia con figli piccoli, è giusto lasciarli per una serata?

La vita di coppia con figli piccoli non è affatto semplice. I bambini, soprattutto nei primi anni di età, assorbono quasi la totalità delle attenzioni dei genitori, cosicché il benessere delle coppie passa in secondo piano. L’insorgere di problemi tipici della gravidanza e del post partum possono complicare ulteriormente il rapporto, finendo per creare una distanza fisica mai conosciuta prima. Anche la difficoltà nello gestire i primi mesi di vita dei piccoli, crea spesso attriti.

La sessualità nella vita di coppia con figli piccoli

Quando la casa è “invasa” dai bambini a tutte le ore del giorno e della notte si riducono drasticamente i momenti di intimità di una coppia con figli piccoli. La componente romantica ed erotica, che caratterizza la relazione di una coppia, con il diventare genitori si assopisce. La spensieratezza lascia il posto all’aumento degli impegni e delle responsabilità. Ciò incide sulla sessualità nella vita di coppia. È bene, quindi, ritagliare dei momenti che siano solo di coppia, in cui ritrovarsi come individui e non solo come genitori.

Per molte donne il puerperio, passata l’euforia della nascita, è un periodo difficile, nel quale compare una malinconia, a cui la neo mamma non trova una ragione. Questo stato di tristezza influenza negativamente il desiderio e l’eccitazione sessuale. Anche l’uomo può riscontrare difficoltà nell’adattamento al suo nuovo ruolo di padre. Alla protezione nei confronti della donna, infatti, spesso si affianca un senso di frustrazione e “gelosia” nei confronti del nascituro, che assorbe quasi la totalità delle attenzioni della mamma.

Mamme e papà che lavorano

Vita di coppia, un momento di relax
Vita di coppia, un momento di relax

Quando il lavoro porta via di casa entrambi i genitori per molto tempo, la scelta più comune di mamma e papà è quella di trascorrere il più possibile il proprio tempo con i figli. La maggior parte delle coppie con figli piccoli, non coltivano la propria relazione fuori dalla vita di genitori. Ciò rischia di creare una distanza tra il papà e la mamma ritenuta da alcuni responsabile delle tante separazioni e tradimenti.

La vita sociale si appiattisce sulle esigenze dei figli. Ne deriva che la maggior parte del tempo passato con altre persone o coppie dipende dalle attività dei bambini. I momenti di socializzazione sono a scuola, durante l’attività sportiva o altro.

Il senso di responsabilità ed anche di colpa che i genitori hanno nello stare via di casa per tanto tempo risultano una componente determinante nella gestione poi della vita di coppia, totalmente assorbita da quella familiare.

Vita di coppia piatta

Lasciare di tanto in tanto i bambini per concedersi un po’ di tempo insieme potrebbe essere una buona pratica per le mamme e i papà. Che sia una serata fuori o anche semplicemente per un po’ di tranquillità sul divano di casa dipende dalle attitudini di ognuno.

Una vita di coppia piatta, scandita unicamente dai ritmi e dalla esigenze dei bambini, pur nella gioia e nell’amore dei genitori, a lungo andare crea assopimento. Ciò che conta, quindi, è ritrovare quei momenti di tranquillità che una vita di coppia con figli piccoli raramente concede.

Vita di coppia, consigli

I nonni possono essere un valido aiuto, per chi ha la possibilità di avvalersi di loro. Una volta che ci si è assicurati della loro disponibilità, i nonni potranno prendersi cura dei nipoti concedendo un po’ di tempo libero a mamma e papà.

Se i nonni non sono presenti la scelta potrebbe ricadere sugli zii o sulla baby sitter.  Ciò, però, potrebbe rappresentare uno scoglio per i genitori disposti a prendersi un po’ di libertà. Per alcuni ricercatori questo potrebbe essere un valido antidoto contro i problemi della vita di coppia che spesso i ritmi della vita moderna inducono, senza che ce ne rendiamo realmente conto, se non quando è troppo tardi ed iniziamo a dubitare o, peggio ancora, chiederci come superare un tradimento.

Continua a leggere su marmocchio

 

Iscriviti alla newsletter