Marmocchio.it
Home » famiglia » Festa della Mamma, una giornata speciale per tutte le mamme del mondo

Festa della Mamma, una giornata speciale per tutte le mamme del mondo

Come vuole la tradizione la seconda domenica del mese di maggio torna puntuale la Festa della Mamma. Una giornata per dedicare un pensiero speciale alle mamme, tutte le mamme! Mamme presenti, mamme in carriera e sempre di corsa, mamme apprensive, mamme vivaci e spensierate, mamme giocose, mamme perfette, mamme disordinate, mamme dubbiose, semplicemente mamme. Perchè non c’è un modo univoco di essere mamme. Ogni mamma è un mondo a se, ogni mamma è il mondo del suo bambino.

Festa della Mamma, le origini

Fin dall’antichità tra le civiltà politeiste venivano dedicate celebrazioni rivolte alla “Madre Terra”. A Roma dal 200 a. C. circa si festeggiò ogni 4 aprile il culto di Cibele, la Magna Mater, la grande madre di uomini e Dei e quindi la prima degli Dei in quanto procreatrice di ogni cosa. In Grecia di adorava invece Rea, una dei dodici titani nata dall’unione di Urano e Gea. Nella mitologia greca veniva appunto assimilata proprio a Cibele.

La festa della mamma come la intendiamo noi oggi, è comparsa per la prima volta in Inghilterra nel corso del 1600, con il nome di Mothering Sunday. La quarta domenica di quaresima i bambini che lavoravano come apprendisti o studiavano lontano da casa propria potevano tornare in famiglia per tutto il giorno. Con  il passare del tempo divenne consuetudine portare alla mamma un piccolo dono fiorito e la festa venne denominata Mothers’S Day. Fu la pacifista Julia Howe nel 1870 a proporre negli Stati Uniti che fosse istituita una giornata dedicata alle mamme, ma solo grazie all’attivista Anna Jarvis, per ricordare la madre Ann Maria Reeves Jarvis che dedicò l’intera sua vita ad opere sociali, fu dichiarata dal Presidente Woodrow Wilson festa ufficiale nel 1914.

La Festa della Mamma in Italia

Fu il Senatore Raul Zaccari  che promosse la festa della mamma ogni seconda domenica del mese di maggio a partire dal 1956 a Bordighera. Don Otello estese la festa l’anno successivo in Umbria, attribuendole una connotazione religiosa. Nel 1958 Zaccari presentò al Senato una proposta di legge affinchè la festa venisse riconosciuta quale festa civile. Si individuò così la data dell’8 maggio, per poi nel 2000 tornare a festeggiare le mamme italiane la seconda domenica del mese di maggio.

La Festa della Mamma nel resto del mondo

Come in Italia anche negli Stati Uniti, in Svizzera, Brasile, Belgio, Finlandia, Germania, Grecia, Danimarca, Turchia, Giappone e Australia si festeggiano le mamme la seconda domenica di maggio. In Albania, Romania, Bulgaria, Macedonia, Montenegro e Bosnia Erzegovina si festaggia l’8 marzo. In Irlanda e Gran Bretagna i festeggiamenti cadono tra il 1° marzo e il 4 aprile.

Come si festeggia la mamma?

Come le diverse feste che si susseguono anche la festa della mamma corre il rischio di diventare un appuntamento di consumismo fine a se stesso.

Basterà un pensiero sincero, un bigliettino scritto con il cuore, un disegno, un fiore di campo raccolto per rendere felice una mamma. Un dolce fatto in casa condiviso in famiglia avvolti dal calore semplicemente. Un pensiero che ponga attenzione alle passioni della mamma. Il regalo di un piccolo momento tutto per lei.

Qualsiasi sia il “regalo” che deciderete di donare alla vostra mamma, la renderete felice, perchè  per le mamme, tutte le mamme il regalo più bello siete e  sarete sempre voi figli.

Auguri MAMME!

Continua a leggere su marmocchio

 

Iscriviti alla newsletter