Marmocchio.it
Home » bambino » Calendario dell’Avvento

Calendario dell’Avvento

E’ ormai tempo di pensare al calendario dell’Avvento. Manca poco a Natale e ancora meno a dicembre quando i bambini cominceranno il conto alla rovescia per il tanto atteso arrivo di Babbo Natale. In commercio si possono trovare innumerevoli calendari dell’avvento di super eroi  o personaggi che vanno per la maggiore tra i bambini. Ma può essere anche un’occasione per ideare insieme ai nostri bambini un calendario dell’avvento unico e personalizzato.

La tradizione del calendario dell’avvento

Il periodo che precede il Natale è un momento colmo di attese e aspettative. I bambini sognano, desiderano, immaginano cosa troveranno sotto l’albero di Natale, manifestano i loro desideri scrivendo la letterina a Babbo Natale.

La storia narra che verso la fine  del 1800 un bambino di nome Gerhard Lang chiedesse alla mamma insistentemente quanto mancasse al giorno di Natale. La mamma decise allora di preparare 24 biscotti speziati, uno per ogni giorno di dicembre per “saziare” l’attesa. Quando sarebbero finiti i biscotti sarebbe stato finalmente il giorno di Natale. L’idea trovò l’approvazione del bambino, che poi diventato adulto realizzò il primo calendario dell’avvento: un calendario con 24 finestrelle che le mamme avrebbero potuto riempire con piccoli dolcetti. Dal 1920 in Germania si diffusero i calendari dell’avvento con 24 finestrelle contenenti piccoli cioccolatini con soggetti natalizi. Un cioccolatino al giorno dal 1° dicembre per scandire i giorni e arrivare alla notte della Vigilia di Natale.

Superfluo dire che i calendari dell’avvento ebbero successo e ben presto dalla Germania si diffusero in tutto il mondo sino ai giorni nostri.

Nella tradizione cattolica la preparazione che precede il Natale è fatto di tanti giorni: questo periodo viene detto appunto “avvento”. Ci si riferisce in particolare alle 4 domeniche che precedono il Natale. Usanza vuole che si accenda una candela ogni domenica fino alla notte della vigilia, la notte della nascita di Gesù.

Come costruire il proprio calendario dell’avvento

Calendario dell’Avvento fai da te

 

Ideare insieme ai vostri bambini il calendario dell’avvento sarà un’occasione per condividere i preparativi delle festività e per immergersi in un’atmosfera magica e avvolgente. Cartoncini, sacchetti di cartone, rotoli di carta igienica finiti, fiocchetti, bottoni, scatoline, mollette, vasetti, perline, brillantini  e tutto quello che la fantasia suggerisce potrà contribuire alla realizzazione di un calendario speciale.

Se siete  fantasiosi e abili con le mani non sarà difficile per voi ideare un vostro progetto. Altrimenti il web ci viene in soccorso con mille e più suggerimenti e idee da realizzare insieme alle piccole manine laboriose dei nostri bambini.

Quali sorprese per ogni giorno

Il calendario dell’Avvento ci conduce e prepara giorno per giorno al Natale. Oltre ai classici cioccolatini, per non perdere il vero e sotteso significato del calendario stesso, si potrebbe sviluppare un percorso di attesa e di buone “azioni“. Ogni giorno, potremmo accompagnare un piccolo dolcetto con una riflessione, un buon proposito (da proseguire poi nel corso di tutto l’anno) o un’attività da svolgere:

  • scegliere qualche abito  e qualche giocattolo da donare a chi ha meno di noi
  • sorridere e salutare le persone che incroceremo per strada
  • essere gentili in famiglia e con le persone che frequentiamo
  • chiedere scusa se siamo stati prepotenti o nervosi
  • fare una donazione ad un’associazione che tutela l’ambiente e gli animali
  • personalizzare i bigliettini natalizi con frasi dettate dal cuore
  • decorare la casa per le feste
  • cucinare ricette avvolgenti da assaporare con gioia insieme
  • leggere la sera prima della nanna storie che parlano del Natale
  • farsi narrare dai nonni i loro Natale da bambini
  • scoprire le tradizioni natalizie di altri paesi
  • scegliere film che narrano della magia del Natale
  • ascoltare musiche della tradizione natalizia
  • andare a vedere qualche mostra
  • assaporare le giornate senza farsi assalire dal dover fare
  • scrivere una lettera ad un amico lontano
  • spegnere pc, smartphone e tv per stare insieme
  • coccolarsi
  • passeggiare tra le strade luminosamente addobbate

A ognuno il suo calendario

La lista delle cose da fare sono illimitate. Dietro ad ogni finestrella del calendario le soprese possono essere svariate. La sola regola è che siano “doni” che vengono dal cuore e ci  fanno stare bene.  In questi 24 giorni possiamo scegliere se farci travolgere dalla frenesia dell’acquisto a tutti i costi oppure cogliere la bellezza del periodo Natalizio.  Possiamo vivere questo dicembre ormai alle porte con una diversa consapevolezza. Insieme ai nostri bambini possiamo condividere  lo stupore spesso dimenticato, la gioia verso le piccole cose,  la serenità che viene dallo stare in famiglia e attendere insieme il giorno di Natale.

Lasciate che dal 1° dicembre siano i vostri bambini a scoprire con la loro innata esuberanza quale sorpresina riserverà il vostro calendario, ma poi godete insieme a loro del “regalo” del giorno.  Il nostro Natale sarà magico e speciale se lo sapremo vivere con felicità pura , proprio come i bambini. Stare insieme ai nostri cari, dedicare del tempo ad attività non ordinarie, pensare ai doni sotto l’albero con sentimento a prescindere dal valore economico renderà questo periodo un piacevole ricordo.

 

 

 

 

 

 

 

Hai domande sull'argomento? Registrati al FORuM di marmocchio. Le dottoresse e gli utenti rispondono ai dubbi ;)


Continua a leggere su marmocchio 

Categorie