Marmocchio.it
Home » bambino » Box bambini, una soluzione ottimale per il bimbo e la sua mamma

Box bambini, una soluzione ottimale per il bimbo e la sua mamma

Sin dai primissimi mesi il box per bambini é una soluzione ottimale per i nuovi arrivati. Un luogo apparentemente sicuro, dove lasciare il bambino anche quando non si può tenere costantemente sott’occhio. Al suo interno si può creare un ambiente confortevole, da arricchire con gli oggetti che lo facciano stare bene. Tuttavia sono in molti a caldeggiare un utilizzo misurato, visto che potrebbe limitare le attività del piccolo. Anche se in passato se ne faceva un utilizzo smodato oggi giorno sono in tanti a considerare il box per bambini limitante. Quel che è certo è che consente ai bimbi di avere un loro “recinto”, dove muoversi sicuri e trovare quanto fa al caso loro. Una prima “casa”, senz’altro più confortevole di un passeggino e più ludico di un lettino.

Perchè usare il box per bambini?

Sebbene rappresenti uno spazio sicuro, il box esalta la sua utilità soprattutto nei momenti in cui la mamma si trova affaccendata. Anche per quei momenti di relax, o anche solo per rispondere al telefono, il box bambini offre la possibilità per allentare momentaneamente l’attenzione. Per la sicurezza dei bambini appare fondamentale ridurre ogni tipo di rischio, facendo si che non vi siano oggetti pericolosi. Il consiglio è allora quello di riporvi peluche e giochi che possano evitare ferite nelle cadute accidentali.

Il box per i bambini è una prima palestra nei giorni in cui, ormai con qualche mese sulle spalle, proveranno ad alzarsi. E’ infatti dotato di 4 maniglie di sostegno, per agevolare il piccolo ad alzarsi in piedi, e 4 dispositivi di blocco per garantirne la stabilità. Quasi tutti hanno un corrimano imbottito e una rete anti intrappolamento delle dita. E la fortuna è che si puliscono facilmente con una spugnetta.

Vantaggi del box per bambini

Un box per bambini permette di interagire con il bambino e allo stesso tempo di avere una certa libertà da parte del bambino e la mamma avrà una certa tranquillità ed un proprio spazio libero; il bambino proverà in maniera sicura i propri progressi nel camminare in maniera sicura potrà sbagliare e cadere quante volte vuole senza troppi danni e pianti. La mamma potrà sbrigare i propri impegni quotidiani in totale autonomia senza il bisogno di avere sempre un’attenzione verso il proprio marmocchio.

Non tutti i genitori possono approfittare dei nonni dei bambini o di avere delle persone fidate vicine per affidare i propri bambini ma, allo stesso tempo, mamma e papà hanno necessità di ritagliarsi uno spazio durante il giorno. Un box diventa quindi una carezza, un gioco momentaneo e una distrazione capace di dare aria a genitori (o nonni) e permetter loro di concentrarsi su qualcosa di diverso, un piccolo respiro di libertà dall’impegno genitoriale.

Il box per bambini è molto più che un semplice parcheggio, come alcuni ritengono. Permette di sviluppare l’autonomia del bambino che può sentirsi libero di alzarsi, cadere, giocare da solo, senza l’aiuto di nessuno. Un passo importante per la sua crescita ed un trampolino di lancio per la fase in cui dovrà gattonare o iniziare a trovare l’equilibrio per camminare in piedi.

Un altro indubbio vantaggio del box per bambini è la trasformazione da mini parco giochi a lettino per dormire, un acquisto necessario per l’infanzia e per la crescita del bambino multiuso.

Svantaggi del box per bambini

Lo svantaggio del box per bambini è quello di poter limitare la voglia di scoprire e di curiosare del bambino. Un’area di un metro quadro non è certamente comparabile a quella di una stanza e di conseguenza potrebbe sentirsi limitato e lasciato solo a se stesso.

Alcuni bambini non amano essere lasciati da soli ed hanno bisogno di sentire sempre la presenza della mamma o del papà. Se il tuo marmocchio ha necessità di star sempre vicino ai genitori potrebbe vivere il box box quasi come una punizione.

Un inserimento graduale al box potrebbe cambiare questo atteggiamento e aiutarti nella tua routine e, esistono in commercio, anche box con un’apertura laterale per permettere ai bambini di entrare ed uscire in autonomia nel box.

Un altro svantaggio è che il box per bambini ha bisogno di spazio libero in casa e questo spazio libero alcune volte viene a mancare in un appartamento. Se vi può rincuorare, molti box per bambini in commercio si possono richiudere ed aprire con dei semplici gesti, facilitando anche i genitori più pigri e restii al cambiamento continuo in casa.

Quale box bambini scegliere ?

Cerchiamo di essere più pragmatici e scopriamo insieme le caratteristiche da considerare per scegliere il box migliore, realizzando questa breve guida per aiutarti all’acquisto per il box per bimbi, facendo una scelta consapevole per acquistare il miglior box per il tuo bimbo o per la tua bimba.

Scegliere un box è complesso se non si ha la giusta esperienza. Alcuni preferiscono acquistare un box economico ponendo il figlio a rischio (materiali scadenti e sicurezza non garantita) mentre altri preferiscono acquistare box molto costosi che non hanno nulla in più rispetto ad altri prodotti in commercio se non un nome o un elemento innovativo (ad esempio giochi tecnologici al suo interno).

Caratteristiche dei box bambini

Di seguito un elenco di tutte le caratteristiche che dovresti valutare per acquistare il migliore box per bimbo o bimba.

Sicurezza

La sicurezza è un aspetto fondamentale da considerare per i nostri bambini e permette di essere tranquilli quando il nostro bambino gioca nel box. Cosa implica se un box per bambini è più o meno sicuro ?

Stabilità

Un box per bambini che non si ribalta ha una sicurezza maggiore e sarà preferito da mamma e papà, rispetto che sceglierne uno che ha una stabilità precaria o la sua concezione non è il massimo dell’equilibrio. I box per bambini, molti effettuano dei test sulla stabilità, in genere sono riportati sul prodotto, nel caso non ci fossero, bisognerà chiedere al venditore. Meglio ancora se i test di stabilità siano stati effettuati sui quattro lati del box : test di stabilità frontale, laterale e posteriore.

Materiali

I materiali che sono stati utilizzati per la costruzione dell’oggetto devono essere atossici (EN 71) e privi di ftalati (direttiva europea 2005/84/CE).
Generalmente i ftalati vengono aggiunti nel PVC per migliorarne la flessibilità ed essere più modellabile.

I ftalati possono portare disturbi nello sviluppo dei genitali maschili dei bambini piccoli.

A prova di morsi

Mordicchiare gli oggetti piace moltissimo ai bambini, in particolare, quando cominciano a spuntare i primi denti da latte. Principalmente i bambini nei box mordono il corrimano (bordo) e dovrà essere resistente ai morsi per evitare che mangi delle piccole parti di pvc.

Maglie della rete

Un box per bambini con le maglie molto strette è da preferire per evitare che le dita del bambino che possano rimanervi intrappolate come potrebbe avvenire che si incastri anche il ciuccio o la catenella.

Un’altra caratteristica importante della rete è la sua resistenza ed elastica in maniera non eccessiva per evitare che il bambino possa farsi male contro le gambe di supporto del box.

Altezza della rete

Un box troppo basso è pericoloso per le cadute, oltre che di breve utilità. Un’altezza superiore ai 70 centimetri permette a mamma e papà di utilizzarlo per un periodo di tempo maggiore ed anche quando il bambino sarà cresciuto in altezza.

Fondo

Il fondo del box deve essere anti sfondamento. Un test di impatto dinamico sulla base ci permette di verificare la resistenza della pedana. Se non è presente nella descrizione del prodotto, bisognerà fare riferimento comunque al peso massimo garantito del bambino, solitamente pari a 15 kg.

Certificazioni

Controlla se il prodotto è omologato secondo la normativa europea. Deve presentare il marchio di sicurezza CE e seguire lo standard europeo EN 12227 riguardante i requisiti di sicurezza ed i metodi di prova per i giocattoli per uso domestico per un bambino di peso corporeo fino a 15 kg.

Accessori

Alcuni box per bambini sono dotati di accessori che vanno poi ad influenzare il prezzo di vendita.

Maniglie

Le maniglie permettono al bambino di alzarsi in piedi autonomamente e lo aiutano a muovere i primi passi in totale sicurezza. Solitamente ce ne sono 4, disposte o sul lato lungo del box, oppure su quello corto. Nel caso non fossero presenti nel box si possono acquistare in un secondo momento.

Tappetino removibile

Un tappetino che si può rimuovere permette di utilizzarlo anche al di fuori del box e si può pulire con estrema facilità, sopratutto, se si tratta di un tappetino sfoderabile e lavabile in lavatrice.

Spesso i tappetini sono molto rigidi per permettere al bimbo di muoversi senza affondare. In caso di caduta sono comunque sicuri per il bambino, sono pur sempre certificati per la sicurezza, giusto?

Se vuoi stare più tranquillo, puoi comunque aggiungere una coperta o un materassino morbido per box per attutire eventuali cadute. O magari, cercare direttamente un box con un tappetino removibile morbido.

Cerniera laterale

Alcuni box possono essere dotati di un lato apribile grazie ad una cerniera. tra quelli che abbiamo proposto come i migliori box per bambini, solo il Chicco Open Sea ha questo accessorio.

Perchè è interessante?

Perchè permette di far entrare ed uscire il bambino autonomamente una volta che imparerà a gattonare, facendoglielo passare come se fosse un gioco.

Inoltre sarà anche più comodo per te giocare ed interagire con il bambino, stando comodamente sdraiato per terra senza spezzarsi la schiena.

Ma non solo, avere una apertura laterale permette al piccolo di usare il box oltre al tempo di utilizzo classico dei box, perchè lasciando aperto un lato, il bambino può usare il box come se fosse la sua casetta, la sua area giochi, un luogo che possa sentire solo suo.

Continua a leggere su marmocchio

 

Aggiungi un commento

Iscriviti alla newsletter