Marmocchio .it
Home » bambino » Benessere del bambino: il sonno rappresenta un autentico toccasana per la sua crescita

Benessere del bambino: il sonno rappresenta un autentico toccasana per la sua crescita

I bambini piccoli hanno bisogno di tanto sonno. Un’affermazione che potrebbe sembrare banale, ma banale non è questo loro bisogno. Sin dai primi giorni ogni neonato ha bisogno di fare lunghe dormite per aiutare il proprio benessere e la crescita. Solo intorno alle 6-8 settimane di vita inizierà una routine del sonno. Ed è allora che i genitori potranno aiutarlo a capire quando è l’ora di dormire. E’ certo che crescendo il bambino sarà sempre più attivo di giorno e assonnato di notte.

Il sonno dei neonati da 0 a 3 mesi

Nei primi 3 mesi i neonati hanno tanto bisogno di dormire e lo fanno circa il doppio di un adulto. Ogni bambino è diverso dall’altro, nonostante questo ad un mese, il trend è molto simile per tanti. Quel che è certo è che non dormirà mai a lungo, preferendo piccoli ma ripetuti sonnellini. Fino ai 3 mesi i bimbi seguono cicli di sonno e di veglia tutto il giorno, con una media di due ore alla volta. Non è necessario far silenzio di giorno, visto che anche certi suoni e rumori diventeranno presto familiari.




Il sonno nei neonati da 3 a 6 mesi

Capita spesso, passati i 3 mesi, che il sonno dei bambini si regolarizzi. Alcuni iniziano a dormire di più la notte, arrivando anche a 10 ore di sonno. Di giorno, poi, sono almeno tre i ‘pisolini’ ristoratori. Ad interrompere il sonno è quasi sempre l’esigenza di una poppata che plachi la loro fame. E’ in questo periodo, tuttavia, che si può pensare ad una routine della nanna. Sapere cosa sta per succedere può aiutarlo a sentirsi più rilassato e ad addormentarsi facilmente. C’è chi sceglie il bagnetto, chi la lettura di una favola e chi delle semplici coccole. Qualsiasi sia la scelta la routine che precede il sonno aiuterà il bambino ad abituarsi alla fine delle attività diurne. Non di rado i genitori cercano un oggetto consolatorio, come un pelouche, che rassicuri il piccolo.

Il sonno dei bambini tra 6 mesi e 1 anno

Può capitare, a questa età, che il bambino torni improvvisamente a svegliarsi di notte. Più probabile che inizi a dormire molto più a lungo la notte e di meno il giorno. Già da 6 mesi il bambino è  in grado di dormire anche 7 ore di seguito. Non mancheranno almeno un paio di sonnellini diurni, ma saranno sempre meno frequenti e più brevi. Ogni genitore deve assicurarsi che il proprio figlio dorma abbastanza, essendo fondamentale per il suo sviluppo. Le ansie notturne, quelle che spingono, ad esempio, ad accendere luci consolatorie, non sono necessarie almeno fino ai 2-3 anni. Solo allora lo sviluppo cognitivo consente loro di comprendere il concetto di paura e immaginare cose che li inquietino. E’ nella fase da 6 mesi ad 1 anno che tanti bimbi potrebbe trovare utile un oggetto consolatorio, che possa offrirgli conforto e sicurezza. Oggetti che torneranno molto utili al momento della nanna, specie se si è deciso di insegnare al bimbo ad addormentarsi da solo.

Articoli simili : Scarpe da bambino: consigli utili per il suo benessere, Il tradimento durante la gravidanza, Scoperte delle mutazioni genetiche che causano la morte in culla, Calo di nascite e crisi economica, un presagio le donne senza figli, Gusti musicali dei bambini, addio Cristina d’Avena con Fedez e Rovazzi, Bambino, Neonato

Continua a leggere su marmocchio

 

Aggiungi un commento

Iscriviti alla newsletter