Marmocchio .it
Home » neonato » Tutine da neonato e corredino: ecco come vestire il neo arrivato

Tutine da neonato e corredino: ecco come vestire il neo arrivato

Le tutine ed il corredino per neonato fanno parte di quegli elementi scelti spesso in anticipo, non appena si conosce il sesso del nascituro. Nei giorni che seguono la nascita, specie con genitori alla prima esperienza, anche pensare di far indossare una tutina al nuovo arrivato può diventare motivo di ansia. Di fronte ad esseri  tanto piccoli, d’altronde, spesso persino piangenti, ogni mamma si ritrova a dover fare in fretta esperienza. Per facilitare il tutto è bene scegliere articoli che siano rapidi e facili da indossare. Ai bambini non piace granché essere vestiti ed è fondamentale metterli a proprio agio per compiere questa operazione, apparentemente banale.

Tutine da neonato

Per i neonati, è assodato, la soluzione ottimale è quella della tutina con un solo pezzo. Ogni capo aggiuntivo rischia di farli innervosire e far finire il tutto in pianto. Fino a 3 mesi è quindi consigliato non acquistare abitini a due pezzi, con pantaloncini e magliettine, preferendo la soluzione del pezzo unico. Ogni tutina da neonato, per essere funzionale, dovrebbe avere dei bottoncini dalle parti del cavallo o della zona anteriore. Una maniera, senz’altro preziosa, per facilitare le operazioni di cambio pannolino. E’ preferibile, per prevenire possibili irritazione, limitare la lana e i tessuti sintetici, prediligendo il cotone. Consigliabile, in caso di uscita di casa, portare sempre una o due tutine di ricambio. Tra rigurgiti e scariche nel pannolino, non è raro se ne presenti il bisogno. Nell’acquisto, invece, non viene disdegnata la tecnica della taglia in più, senza ovviamente esagerare.

La scelta della tutine da neonato in base alle stagioni

Non è mai consigliabile, però, acquistare capi prima della nascita, tanto più se ci si dirige su taglie più grandi. Nel caso  si scelga un capo di 3-6 mesi si dovrà considerare che la stagione sarà cambiata e un acquisto anticipato potrebbe rivelarsi vano. Ogni bimbo cresce in fretta, secondo evoluzioni non sempre prevedibili, tanto che per i primi giorni è consigliabile non spingersi oltre l’acquisto di qualche pigiamino. Anche per i body la questione è pressoché simile, ma anche in questo caso è sempre consigliabile lavare i panni nuovi prima di farli indossare. L’obiettivo è quello di evitare l’irritazione della pelle del neonato. C’è chi non disdegna, d’inverno, di vestire il piccoletto a strati, da aggiungere o eliminare a seconda delle esigenze.

I vari tipi di tessuto delle tutine da neonato

D’inverno la soluzione consigliabile è quella della ciniglia in cotone, che è traspirante e tiene caldi, senza possibilità di eccessi. La lana, invece, potrebbe surriscaldare troppo il piccoletto in caso ci si trovi in ambienti particolarmente caldi per via dei riscaldamenti. Scelta senza particolari dubbi quella estiva, in cui è preferibile optare per il cotone o per il lino. Nell’esame della tutina da neonato ideale al bando ogni fibra sintetica, da tenere alla larga per quanto possibile, come pure i capi in poliestere, mai consigliabili se paragonati al cotone e lino.

Continua a leggere su marmocchio

 

Aggiungi un commento

Iscriviti alla newsletter