Marmocchio .it
corredino per neonato
Home » neonato » Corredino per neonato: cosa fargli trovare una volta tornato a casa

Corredino per neonato: cosa fargli trovare una volta tornato a casa

Il neonato a casa tra ansie ed emozioni

Il neonato non viene più considerato come un essere passivo, estraneo al mondo che lo circonda, ma sin dal suo ingresso in casa viene visto come un essere partecipe a ciò che lo circonda, in grado di apprendere ed interagire sin da subito.

Quando il neonato entra in casa, specie se i genitori sono alla loro prima esperienza, i problemi pratici da affrontare sono innumerevoli e la mancanza di consigli giusti può far diventare titaniche anche pratiche molto semplici.

Fondamentale, prima della nascita, predisporre tutte le tutine da neonato per il marmocchio. Fondamentale capire cosa serve per le cure quotidiane e quanto occorre per far vivere il bambino in un ambiente confortevole e sicuro.

Il corredino per neonato, cosa è necessario ?

A questo punto andremo a vedere in maniera sommaria, prima di approfondire il tutto con articoli specifici, cosa serve fargli trovare al suo arrivo:

  • Bilancia: Sin dai primi giorni, e per tutti i primi mesi, è consigliabile tenere sotto controllo l’aumento di peso del nascituro, pesandolo almeno una volta a settimana, se proprio non si può farlo col pediatra.
  • Carrozzina: Nelle prime settimane di vita, in attesa di “traslocare” sul passeggino intorno ai 4-6 mesi, la carrozzina è il mezzo di trasporto migliore per il nuovo arrivato.
  • Culla: Sarà il nido del bambino nelle sue prime settimane di vita, tenendolo al caldo e protetto, fino al passaggio nel lettino.
  • Fasciatoio: E’ una sorta di mobiletto con ripiano dove si può appoggiare il bambino per cambiargli il pannolino, vestirlo e svestirlo comodamente. Spesso e volentieri è associato al bagnetto, che permette al genitore di svolgere le operazioni in tutta comodità, dovendo ripeterle diverse volte in una sola giornata.
  • Pannolino: Di media un neonato va cambiato almeno 8 volte al giorno, praticamente dopo ogni poppata. Una pratica da non trascurare mai, per evitare che la sua pelle si irriti con feci e urina. Trattandosi di un’operazione così frequente è bene che il bimbo la veda come un momento sereno, da associare quindi a coccole e parole dolci.

Cosa non deve mancare nel corredino del neonato

Completa il quadro di quanto è consigliabile avere sin dai primissimi giorni tutto quel che riguarda il Corredino.

Tutti gli indumenti vanno lavati accuratamente dopo l’acquisto, utilizzando un detersivo delicato, ed evitando l’ammorbidente.

Da evitare vestitini con lacci, bottoni e zip, in quanto fastidiosi e pericolosi. Ben vengano vestitini ampi e comodi, che consentano libertà di movimento.

Quanto alle scarpette, vengono considerate inutili visto che il neonato non cammina, e facilmente sostituibili con i calzini.

Per proteggerli dal freddo, ma anche dalle passeggiate al sole, è utilissimo il cappellino, sebbene non sia tra gli accessori più amati dai bambini.

Quanto a guanti e sciarpette rappresentano un “must” nei mesi invernali, ma i guantini è preferibile limitarli, lasciando al bimbo ogni esperienza tattile.

Continua a leggere su marmocchio

 

Aggiungi un commento

Iscriviti alla newsletter