Marmocchio.it
Home » bambino » Bambini ingestibili durante il viaggio per le vacanze, prova il quiet book

Bambini ingestibili durante il viaggio per le vacanze, prova il quiet book

Quando una famiglia si appresta a partire per le vacanze uno degli aspetti che desta maggiore preoccupazione, in presenza di bambini, è il viaggio. Che sia in macchina, in treno, o in aero, oltre a tutti gli accorgimenti in merito alla sicurezza dei più piccoli, occorre pensare anche a come intrattenerli.
E’ indubbio, infatti, che spesso i viaggi troppo lunghi rischiano di essere dei veri e propri calvari, sia per i bambini che per i loro genitori.
Restare per molto tempo chiusi in spazi ristretti può essere fonte di disagio, nonché capricci e pianti disperati.
In aiuto, in questi casi, se si vuole sfuggire ai soliti videogiochi e cellulari, c’è il quiet book.

Cos’è un quiet book

Il quiet book è un’idea davvero interessante ed educativa che permette ai bambini, anche molto piccoli, di avere un passatempo non invasivo e soprattutto silenzioso. Si tratta di un libro morbido, solitamente realizzato a mano, cucito o incollato, di tessuto e altri materiali idonei a creare un libro non da leggere ma da giocare.

Vengono generalmente realizzati in stoffa, feltro o panno lana ed arricchiti da bottoni, nastri, lana, cordini, tulle, perline e altro. I quiet book solitamente presentano un tema che si ripete nelle pagine interne, che possono essere manipolate a seconda della creatività di chi li crea. Molto spesso, attraverso la combinazione dei vari materiali, questi particolari libri vengono, infatti, arricchiti da piccole attività da svolgere. Si possono ad esempio inserire dei pezzetti attacca e stacca che i bambini possono utilizzare per completare delle situazioni di volta in volta diverse. Vengono utilizzati, ad esempio, anche materiali particolari per rendere sensazioni diverse, come la morbidezza dell’ovatta; o ancora dei veri lacci di scarpe per insegnare a fare il nodo, o dei ritagli di pannolenci per imparare le forme o i numeri. Insomma, dei veri e propri libri educativi che permettono davvero tante soluzioni in grado di intrattenere i bambini durante un viaggio.

Giocare senza disturbare con il quiet book

La particolarità di un quiet book è quella di consentire un gioco discreto, che non disturba gli altri. Per questo possono essere molto utili non solo durante un lungo viaggio, ma anche in tutti quei luoghi in cui i bambini si ritrovano ad attendere contro la loro voglia, senza potersi muovere liberamente. Quiet book significa, infatti, letteralmente, “libro della calma”. L’idea è nata proprio per intrattenere i bambini in maniera silenziosa, ed essendo morbido, depurato ovviamente da pezzi troppo piccoli e ingeribili, è adatto anche ai più piccolini. I quiet book stimolano la manualità dei bambini e consentono un gioco educativo, che stimola la fantasia.

La bellezza di questi libri è che essendo di fattura artigianale, ognuno è diverso dall’altro in base all’estro dell’artigiana che lo ha cucito, anche accogliendo le richieste delle mamme. La maggior parte vengono proprio prodotti su richiesta e in gradi quindi di intercettare l’interesse del bambino cui è indirizzato.

 

Continua a leggere su marmocchio

 

Iscriviti alla newsletter