Warning: include(/mounted-storage/home42b/sub046/sc88826-ZPYN/marmocchio.it/wp-content/plugins/wp-super-cache/wp-cache-base.php): failed to open stream: No such file or directory in /storage/content/57/1006057/marmocchio.it/public_html/wp-content/plugins/wp-super-cache/wp-cache.php on line 92 Warning: include(): Failed opening '/mounted-storage/home42b/sub046/sc88826-ZPYN/marmocchio.it/wp-content/plugins/wp-super-cache/wp-cache-base.php' for inclusion (include_path='.:/usr/local/php56/lib/php:/storage/content/57/1006057/pear/php') in /storage/content/57/1006057/marmocchio.it/public_html/wp-content/plugins/wp-super-cache/wp-cache.php on line 92 Warning: include_once(/mounted-storage/home42b/sub046/sc88826-ZPYN/marmocchio.it/wp-content/plugins/wp-super-cache/ossdl-cdn.php): failed to open stream: No such file or directory in /storage/content/57/1006057/marmocchio.it/public_html/wp-content/plugins/wp-super-cache/wp-cache.php on line 116 Warning: include_once(): Failed opening '/mounted-storage/home42b/sub046/sc88826-ZPYN/marmocchio.it/wp-content/plugins/wp-super-cache/ossdl-cdn.php' for inclusion (include_path='.:/usr/local/php56/lib/php:/storage/content/57/1006057/pear/php') in /storage/content/57/1006057/marmocchio.it/public_html/wp-content/plugins/wp-super-cache/wp-cache.php on line 116 Musica fin dai primi mesi di vita con il Metodo Gordon - Marmocchio.it
Marmocchio.it
Home » bambino » Musica fin dai primi mesi di vita con il Metodo Gordon

Musica fin dai primi mesi di vita con il Metodo Gordon

Familiarizzare i bambini fin dalla più tenera età alla musica è possibile ed è il principio che si sviluppa con il Metodo Gordon. Conosciuta come Music Learning Theory (MLT) si tratta di una teoria ideata da Edwin E. Gordon, esperto della South Carolina University, sviluppata attraverso ben 50 anni di ricerche ed osservazioni.

Metodo Gordon

Se osserviamo i bambini piccoli è evidente come la voce della mamma, una dolce armonia, una delicata ninna nanna abbiano un effetto rilassante sul bambino. Istintivamente sono affascinati dai suoni e dai ritmi e fin da piccoli cercano di riprodurli vocalmente e per mezzo di utensili vari.

Gordon nel corso di decenni di studio ha voluto capire e descrivere come il bambino fin dai suoi primi mesi di vita cominci ad apprendere il linguaggio musicale. Gordon individua un vero e proprio pensiero musicale che permette di comprendere la musica e di esprimersi attraverso di essa. E’ quello che lui chiama audition  e che un bambino comincia a sviluppare a partire da pochi mesi di vita se si trova  a crescere in un ambiente ricco di stimoli musicali di qualità.

Attraverso la Music Learning Theory di Gordon si vuole stimolare la predisposizione musicale del bambino nel rispetto dei suoi tempi e delle sue inclinazioni. L’audition appunto è un “sentire“che trascende la musica sonora effettivamente presente in un ambiente. E’ quel pensiero che permette di capire la sintassi musicale e di comprendere e acquisire il linguaggio musicale alla stregua dell’apprendimento del linguaggio. Gordon affermava che ” l’audition sta alla musica come il pensiero alla parola“. Gordon sosteneva che il bambino dovesse essere circondato di musica fin dalla nascita come accade del resto per il mondo delle parole. Da quando nasce il bambino è immerso nel parlare dei genitori, sente quotidianamente anche frasi elaborate. Questo gli permette di cominciare a parlare prima e poi successivamente ad elaborare la lettura e la scrittura.

Bambini e genitori a lezione di musica

In Italia la Music Learning Theory

L’unica associazione autorizzata ad insegnare e divulgare la Music Learning Theory è l’AIGAM, Associazione Italiana Gordon per l’Apprendimento Musicale. L’associazione per mezzo di una rete d’insegnanti associati propone in tutta Italia corsi suddivisi per fasce d’età:

  • Musica in fasce ( 0 – 36 mesi)
  • Sviluppo musicalità ( 3 – 5 anni)
  • Alfabeto della musica ( 6 – 9 anni )

Con l’ascolto e l’interazione della musica e degli strumenti viene sviluppato proprio il concetto di audition, quel sentire che permette attraverso e per mezzo di elaborazioni sensoriali e psichiche di comprendere la sintassi musicale. Ci si approccia alla musica in maniera informale grazie ad una didattica che stimola e valorizza la potenzialità del bambino.

L’utilizzo del pentagramma per esempio comparirà in un momento successivo: si darà invece spazio alla comprensione della musica come avviene per il linguaggio. La Music Learning Theory insegna ai bambini a comunicare ed esprimersi con la musica grazie alla voce, al corpo in movimento e per mezzo degli strumenti poi.

Per esempio nei corsi di musica in fasce i bambini ovviamente partecipano alla lezione con i genitori. Vengono cantate melodie, spesso senza parole, per dar modo al piccolo di ascoltare le sillabe musicali. Si propongono ai piccoli diverse melodie tonali ma anche su scale modali, per educare l’orecchio alle svariate tipologie musicali. Il bambino viene lasciato libero di “sentire” la musica. Tra una melodia e l’altra ci sono spazi di silenzio così che i piccoli si esprimano con la voce, il battito delle manine, il loro corpo. Questa interazione libera favorisce l’apprendimento del linguaggio musicale.

Metodo Gordon ed effetti positivi sul bambini

Dai suoi studi Gordon aveva dedotto che la predisposizione musicale di un soggetto è distribuita tra la popolazione in proporzione simile alla distribuzione dell’attitudine intellettiva. Affinchè l’inclinazione musicale del bambino si mantenga nel corso del tempo dev’essere alimentata da un costante ascolto di musica fin dalla nascita se non addirittura nel grembo materno. Gli studi di Gordon e la sua proposta di apprendimento musicale si colloca in una visione di profondo rispetto per il  bambino e la sua capacità d’imparare liberamente secondo la propria individualità.

Nei primi anni di vita i bambini sono nel massimo delle loro potenzialità di apprendimento per questo è importante far loro vivere esperienze musicali costanti. Diventerà per loro un linguaggio naturale  e conosciuto attraverso il quale potersi esprimere anche da grandi. Nei primi cinque  anni di vita più generi musicali saranno fatti ascoltare al bambino, maggiore sarà la loro comprensione futura del linguaggio. All’ascolto seguirà la fase dell’imitazione grazie alla quale il bambino metterà in pratica ciò che ha acquisito e che ora gli permette di esprimersi da solo.

I benefici del metodo Gordon in sintesi

  • Rende familiare la musica fin da piccolissimi attraverso il gioco e il movimento
  • Gli innumerevoli stimoli sonori favoriscono lo sviluppo cognitivo
  • Si educheranno alla loro voce e all’uso e modulazione della stessa con il canto
  • Sviluppo di un “orecchio” musicale verso i diversi generi
  • Sviluppo di una cultura musicale
  • Apprendimento del linguaggio musicale
  • Sviluppo di basi solide per uno studio futuro di uno strumento musicale

 

Continua a leggere su marmocchio

 

Iscriviti alla newsletter