Marmocchio.it
vomito
Home » gravidanza » Ecco perché si vomita in gravidanza

Ecco perché si vomita in gravidanza

Perchè si vomita in gravidanza? Tutta colpa delle Bhcg

Il vomito in gravidanza è uno dei “compagni” più scomodi di molte donne in dolce attesa. Molte gestanti, infatti, soprattutto nelle prime settimane di gravidanza soffrono di una forte nausea e di vomito continuo. Una condizione che può arrivare ad essere anche debilitante, se acuta.

Del resto la sensazione di pesantezza allo stomaco, fastidi soprattutto la mattina, e l’avversione nei confronti di alcuni cibi ed anche odori, sono assai frequenti, sebbene in varie misure, all’inizio di una gravidanza. Infatti, sono proprio le sensazioni di nausea e vomito ad essere considerati i primi sintomi che indicano ad una donna una gravidanza ancora non confermata.

Scopriamo insieme all’ostetrica Pamela Morganti perchè si vomita in gravidanza

Il vomito e le nausee in gravidanza sono spesso comuni nelle puerpere
Il vomito e le nausee in gravidanza sono spesso comuni nelle puerpere

L’ipermesi gravidica, ossia nausea e vomito ricorrenti in gravidanza, non è comune in tutte le persone ed in tutte le gravidanze. Al contrario è molto soggettiva in dipende da come il corpo reagisce al rialzo veloce delle Bhcg (la gonadotropina corionica).

E’ proprio questo ormone, secreto dal corpo luteo ad inizio gravidanza, infatti, ad essere responsabile della comune nausea mattutina. Più questo ormone sale, più aumentano le nausee.

In alcune donne in cui le Bhcg crescono velocemente, e particolarmente sensibili agli sbalzi ormonali, il corpo reagisce con una condizione di vera e propria iperemesi, ossia forte nausea che impossibilita la donna nelle normali attività quotidiane. In questi casi il vomito ricorrente rende necessaria la terapia anti emetica x evitare la disidratazione della gestante.

Quanto dura il vomito in gravidanza?

Di solito l’ipermesi gravidica  migliora alla fine del terzo mese ed inizio del quarto, proprio perché la Bhcg cresce esponenzialmente fino alla 12-13esima settimana per poi finalmente stabilizzarsi.

Risvolti psicologici del vomito in gravidanza

Recenti studi trovano un fondamento anche psicologico nella forti nausee e vomito ricorrente in gravidanza, che si verifica soprattutto nelle donne che non accettano la gravidanza, o semplicemente che non l’avevano programmata. Il vomito ricorrente, in questi casi, diventa una forma di somatizzazione del corpo nel rifiuto della nuova condizione.

 

In collaborazione con la Dott.ssa Ostetrica Pamela Morganti, autrice della fan page Pamela… un’ostetrica per amica, laureata dal 2011 presso l’Università di Tor Vergata in Ostetricia. Si è specializzata successivamente: CAN (Corsi di Accompagnamento alla Nascita), Allattamento, Emergenze Ostetriche, Diagnosi Prenatale, Bonding, Cesareo dolce e Assistenza alla Gravidanza Fisiologica.

Articoli correlati:

Hai domande sull'argomento? Registrati al FORuM di marmocchio. Le dottoresse e gli utenti rispondono ai dubbi ;)

Continua a leggere su marmocchio