Marmocchio.it
Home » gravidanza » Fare l’amore in gravidanza si può: ecco perché far sesso col pancione fa bene

Fare l’amore in gravidanza si può: ecco perché far sesso col pancione fa bene

Fare l’amore in gravidanza, sebbene a molte coppie può apparire insolito, rappresenta un’esperienza davvero appagante. Una gravidanza porta sovente una nuova vitalità in un rapporto d’amore. La felicità che genera è spesso così elevata che è in grado di cimentare il feeling nella coppia. 

Fare l’amore in gravidanza fa male al bambino

Fino a non tanto tempo fa fare sesso in gravidanza era considerato un vero e proprio tabù. Le limitate conoscenze portavano a ritenere pericoloso per il feto qualsiasi tipo di rapporto. Si credeva infatti che ci fosse un accresciuto rischio di infezioni e si tendeva a privilegiare ogni accortezza. Si pensava persino che un rapporto troppo vigoroso potesse fare del male al bambino.

Lo stesso piacere derivante dal sesso veniva visto come qualcosa di impuro, persino di sporco e moralmente deprecabile. Al giorno d’oggi certe limitazioni sono state abbattute e si è scoperto non esserci alcuna ragione medica per scegliere l’astinenza. La cervice resta infatti ben sigillata e il bambino si trova al sicuro, protetto dal sacco amniotico. Le precauzioni sono se possibile anche maggiori, ma si tende a focalizzarsi su altro, come assumere acido folico, o prediligere una corretta alimentazione

Sesso in gravidanza, cosa c’è da sapere

Nei primi mesi di gravidanza un abbassamento del desiderio è ritenuto fisiologico. Il desiderio, più che al sesso in se, può essere rivolto al desiderio di coccole e attenzioni.

Tuttavia, passato il quarto mese, solitamente molte coppie riprendono appieno la propria vita sessuale, che può essere anche molto appagante. Cadono anche le preoccupazioni relative alla contraccezione e tale aspetto può rappresentare un motivo in più per tanti. Il desiderio tende poi a calare negli ultimi mesi, se non altro perché col pancione molte donne si sentono ingombranti ed impacciate.

Se molte donne diventano insicure circa la propria bellezza e sul proprio essere attraenti e sexy anche gli uomini non mancano di avere paranoie. Il seno ingrossato e il pancione possono smorzare l’eccitazione e creare dubbi e confusione.

Quel che è certo è che per una donna la circolazione sanguigna aumenta, sia nel seno, che nella cervice e nel clitoride. Non poche le donne che sostengono di avere avuto il primo orgasmo vaginale proprio quando erano incinte. Ed è questo uno degli aspetti che sembra aumentare il desiderio, lo stesso che spinge anche a scegliere la strada della masturbazione

fare l’amore in gravidanza posizioni piú consone e gli effetti dell’orgasmo

La maggior parte delle donne incinta non avverte alcun dolore dopo un orgasmo. Tuttavia quando una donna arriva all’apice, utero e muscoli del pavimento pelvico si contraggono ritmicamente. Per alcune di loro l’utero, a quel punto indurito, potrebbe far provare loro dolore. Ma il più delle volte passa in breve tempo, lasciando solo la serenità per quanto accaduto.

Quanto alle posizioni, fino al quarto mese si può anche restare sdraiate, con la schiena sul materasso. Da quel momento in poi è auspicabile però evitare di far pressione sull’utero ed optare per posizioni laterali. Tutte le posizioni in cui è la donna a trovarsi sopra al proprio partner sono ritenute più congeniali.

Ma in molti casi, come anche nella vita di tutti i giorni, è bene lasciarsi guidare dalla fantasia, con naturalezza e spontaneità.

L’unica cosa certa è che se il sesso in gravidanza non fa male al bambino, l’appagamento che ne deriva può far bene alla mamma e, indirettamente, anche a loro. Pertanto è bene non porsi particolari freni ma, con buonsenso, lasciarsi andare senza particolari remore o paure.

Continua a leggere su marmocchio

 

Aggiungi un commento

Iscriviti alla newsletter