Marmocchio.it
vaccini obbligatori
Home » famiglia » Quali sono i vaccini obbligatori? Tutte le novità e gli obblighi per la scuola

Quali sono i vaccini obbligatori? Tutte le novità e gli obblighi per la scuola

Tante novità sono sopraggiunte nell’ultimo anno in merito ai vaccini obbligatori. Con il Decreto vaccini n. 73 del 7 giugno 2017 in merito a “Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale”, e poi con la successiva Legge di conversione n. 119 del 31 luglio 2017, in Italia il numero di vaccini obbligatori nell’infanzia e nell’adolescenza sono aumentati da quattro a dieci. Il rispetto degli obblighi vaccinali è ora anche condizione necessaria per l’iscrizione a scuola.

Quali sono i vaccini obbligatori?

I 10 vaccini obbligatori sono quelli contro varicella, rosolia, parotite, morbillo, tetano,  Haemophilus influenzae BmorbillopertosseHaemophilus influenzae B, epatite Bdifterite e poliomielite.

Sei dei dieci vaccini obbligatori saranno somministrati in formulazione esavalente (pertosseHaemophilus influenzae B , epatite Bdifteritetetano poliomielite), gli altri quattro vaccini in tetravalente (varicella, rosolia, parotite, e morbillo).  

Per questi ultimi è prevista l’obbligatorietà per 3 anni, con successiva verifica del raggiungimento della copertura di sicurezza. Le quattro vaccinazioni offerte attivamente sono quelle contro meningococco B, meningococco C, pneumococco e rotavirus

Tabella dei vaccini raccomandati per anno di nascita. Fonte: Ministero della salute
Tabella dei vaccini raccomandati per anno di nascita. Fonte: Ministero della salute

 

Vaccini obbligatori per anno di nascita

I vaccini obbligatori sono gratuiti e devono essere tutti somministrati dai nati del 2017. Per i nati dal 2001 al 2016 devono essere somministrati i vaccini obbligatori contenuti nel calendario vaccinale nazionale vigente nell’anno di nascita, come in tabella :

Tabella della vaccinazione obbligatoria in Italia. Fonte : Ministero della Salute
Tabella della vaccinazione obbligatoria in Italia. Fonte : Ministero della Salute

Il contrasto al calo delle vaccinazioni

La nuova legge ha l’obiettivo  di contrastare il progressivo calo delle vaccinazioni, che in Italia ha determinato una copertura vaccinale media al di sotto del 95%. Questa è la soglia raccomandata dall’Organizzazione mondiale della sanità per garantire la cosiddetta “immunità di gregge”. Con immunità di gregge si indica la soglia minima di persone immunizzate dai vaccini che permette di proteggere indirettamente anche coloro che, per motivi di salute, non possono ricevere il vaccino.

Vaccini obbligatori e scuola

Una delle novità sostanziali della legge sui vaccini è che il rispetto degli obblighi vaccinali è diventato un requisito per l’ammissione a scuola.
Nello specifico i bambini non vaccinati non possono accedere agli asili nido e alla scuola dell’infanzia (da 0 a 6 anni), mentre dalla scuola primaria in poi gli studenti possono accedere ma l’Asl attiva un percorso di recupero della vaccinazione. Sono inoltre previste sanzioni amministrative da 100 a 500 euro.
Sono esonerati dall’obbligo i bambini e i ragazzi già immunizzati a seguito di malattia naturale, e i bambini che presentano specifiche condizioni cliniche che rappresentano una controindicazione permanente e/o temporanea ai vaccini.

Lea : Livelli essenziali di assistenza

I vaccini obbligatori gratuiti rientrano nell’aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, in breve lea, che permettono un livello di assistenza sanitaria per le mamme, neonati e bambini.

Continua a leggere su marmocchio

 

Aggiungi un commento

Iscriviti alla newsletter