Marmocchio.it
Home » bambino » Nel weekend, a Firenze, arriva il ‘Festival dei Bambini’: tanti appuntamenti in programma

Nel weekend, a Firenze, arriva il ‘Festival dei Bambini’: tanti appuntamenti in programma

Prende il via oggi, venerdì 4 maggio, a Firenze, l’attesissimo “Festival dei Bambini”, dedicato ai piccoli da 0 a 12 anni.
L’iniziativa, promossa dal Comune di Firenze e organizzata da Muse, avrà come tema centrale l’ingegno.  Un invito per piccoli, medi e grandi a tenere sempre la testa accesa in nome della curiosità, del ragionamento, dell’analisi, della riflessione e della scoperta.

Il Festival dei Bambini, coinvolte tutte le scuole

Il festival prenderà vita con un programma interamente dedicato alle scuole fiorentine. Ruolo di primo piano per “Chiavi della Città”, il progetto dell’amministrazione comunale che raccoglie tutti i percorsi educativi, interventi formativi, attività laboratoriali, visite e spettacoli dedicati alle scuole fiorentine. Le attività proposte alle scuole andranno dal coding e alla gaming education, grazie alla collaborazione con Indire. Nel novero anche la poesia, le tecniche dell’artigianato, dalla musica all’educazione civica.

“Siamo orgogliosi che la rassegna di tre giorni dedicata ai piccoli alle piccole fiorentine abbia raggiunto la quinta edizione” ha dichiarato la vicesindaca e assessora all’educazione, Cristina Giachi. “Una città viva, restituita ai più piccoli, che va bene per tutti. Il tema di quest’anno è l’ingegno e le molte intelligenze nelle quali si esprime. Intelligenze per stare meglio insieme, stare meglio nella natura, e pensare al futuro. Molte intelligenze e diverse, come molti sono i talenti e le sfumature dell’ingegno”.

Il Festival dei Bambini, il programma

Il programma del Festival dei bambini si aprirà in grande stile nel pomeriggio, alle ore 18, nel Salone dei Cinquecento, con ”The Wam game-Il gioco di Mozart. L’intelligenza di un bambino”. La vita di uno dei più grandi compositori della storia raccontata attraverso la sua straordinaria musica, gli avvenimenti più significativi del periodo, i personaggi che amarono, venerarono oppure detestarono il grande musicista. Una sarabanda di gag e accelerazioni narrative condotte da quattro attori coinvolge il pubblico facendolo diventare di volta in volta spettatore o interprete.

Sabato 5 e domenica 6 maggio la città si popolerà di ”case” dedicate all’ingegno e alle intelligenze multiple. Ingegno al posto di genio, quindi, e intelligenze al posto di intelligenza: perché tante sono le competenze che ciascuno di noi ha in misura diversa e che può coltivare, espandere e potenziare per definire il proprio presente e il proprio futuro.

Ecco perché il programma di quest’anno è articolato proprio sulle intelligenze multiple. Intelligenze teorizzate ormai da decenni e fondanti tanto la psicologia quanto le neuroscienze. Verranno distribuite su otto luoghi principali, che per il weekend di sabato 5 e domenica 6 saranno teatro di centinaia di proposte – tutte gratuite – rivolte ai bambini e ai ragazzi.

Festival dei Bambini, i luoghi coinvolti

“I luoghi coinvolti da Firenze dei Bambini saranno Palazzo Vecchio, l’Istituto degli Innocenti, la Biblioteca delle Oblate, le Murate, l’Orto Botanico, il Museo Novecento, Piazza Gui e il Teatro del Maggio, il dormitorio di Santa Maria Novella, il Parco delle Cascine e l’Istituto Geografico Militare.

Tra gli eventi clou della rassegna da segnalare la grande iniziativa di sabato 5 maggio, alle ore 18.30, sempre nel Salone dei Cinquecento. Si tratta di uno spettacolo partecipato dedicato all’intelligenze, con un appuntamento curato da Muse e da Wired. Vedrà protagonisti il comico e cantautore Lorenzo Baglioni, Massimo Temporelli, grande divulgatore di cultura, scienza e tecnologia, e Omar Schillaci, giornalista e vicedirettore Wired.

Continua a leggere su marmocchio

 

Iscriviti alla newsletter