Marmocchio.it
Concepimento spermatozoo e ovulo
Home » concepimento » Ovulazione, calcola il periodo fertile per avere più probabilità di restare incinta

Ovulazione, calcola il periodo fertile per avere più probabilità di restare incinta

Per avere più possibilità di rimanere incinta sarà utile conoscere qual è il periodo fertile e, di conseguenza, quando avviene l’ovulazione, per concentrare i rapporti sessuali proprio in questi giorni. Monitorare l’ovulazione serve a massimizzare la possibilità di una gravidanza, senza dover togliere comunque naturalezza e spontaneità alla vita intima dei partner.

Cos’è l’ovulazione

L’ovulazione è il rilascio di un ovulo da parte di un ovaio, ed avviene in modo quasi istantaneo: il follicolo scoppia e l’ovulo viene spinto molto velocemente nella tuba di Falloppio, dove può essere fecondato. L’ovulo ha una durata di vita massima di 24 ore, e dunque questa fase coincide con il giorno di maggiore fertilità nella donna.

Quali sono i sintomi dell’ovulazione

Imparare a riconoscere i sintomi dell’ovulazione è importante per individuare il periodo fertile. L’ovulazione, infatti, è accompagnata da una serie di cambiamenti visibili o meno. In genere durante il rilascio dell’ovulo si ha una maggiore secrezione di muco dagli organi genitali, che acquista una consistenza gelatinosa, per accogliere gli spermatozoi. La cervice, più morbida e più aperta, si sposta più in alto. Molte donne avvertono, inoltre, dolori al seno, che appare più gonfio, e alla pancia dalla parte in cui sta avvenendo l’ovulazione. Nel momento dell’ovulazione e per tutto il periodo successivo, fino al ciclo seguente, la temperatura corporea aumenta di pochi decimi di grado. Studi, infine, hanno dimostrato che durante il periodo fertile è maggiore il desiderio sessuale.

Come si calcola il periodo fertile

L’ovulazione si ha in genere due settimane prima l’inizio della mestruazione successiva. Bisogna considerare che la durata del ciclo mestruale normale va dal primo giorno di ciclo fino al giorno prima dell’inizio della mestruazione successiva. Calcolando che un ciclo regolare dura in media 28 giorni, l’ovulazione si avrà dunque al 14esimo giorno. Tuttavia questo calcolo non può essere considerato un meccanismo preciso. Bisogna infatti considerare la durata esatta di un ciclo, che può variare anche di alcuni giorni, ed è solitamente compreso nell’intervallo di 23-35 giorni.

Il periodo fertile di una donna dura sei giorni

Il periodo fertile ha un tempo limitato a soli sei giorni. Questo vuol dire che in questo intervallo di tempo una donna ha la capacità di rimanere incinta in seguito a rapporti completi e non protetti. Se è vero, infatti, che un ovulo ha una durata di vita di 12-24 ore, lo sperma può rimanere attivo fino a cinque giorni una volta penetrato nella vagina. Quindi una donna può rimanere incinta anche se ha rapporti 4 o 5 giorni prima dell’ovulazione.
Il periodo fertile di una donna è quindi quello che va da 5 giorni prima fino al giorno stesso.

Continua a leggere su marmocchio

 

Aggiungi un commento

Iscriviti alla newsletter